Conferenza: “Training and Research Strategy for Safeguarding the Archaeological Complexes in the Mekong Region”

Il 27 e 28 maggio presso il sito archeologico di My Son, situato nella Provincia del Quang Nam, si è tenuta la conferenza internazionale “Training and Research Strategy for Safeguarding the Archaeological Complexes in the Mekong Region. L’evento è stato presieduto dal Comitato popolare della provincia di Quang Nam e dall’Ambasciata d’Italia a Hanoi. Alla conferenza hanno partecipato S.E. l’Ambasciatore Antonio Alessandro, il Dott. Martino Melli – Direttore dell’AICS della Sede di Hanoi, il Dott. Le Van Dung – Vice Segretario del Comitato popolare della provincia di Quang Nam, il Dott. Tran Van Tan – Vice Presidente del Comitato popolare della provincia di Quang Nam assieme ad oltre 20 esperti provenienti da vari paesi della regione del Mekong. Era inoltre presente lo staff al completo del Politecnico di Milano e Fondazione Lerici realizzatori dell’iniziativa “Centro di formazione professionale per il restauro e la conservazione del patrimonio culturale nella provincia di Quang”, finanziata dall’AICS. Nell’ambito della conferenza, si è anche svolta una visita didattica al sito di My Son”.

L’evento ha avuto luogo in occasione della chiusura della prima fase del progetto “Centro di formazione professionale per il restauro e la conservazione del patrimonio culturale”, che è finanziato dal Governo della Repubblica italiana attraverso l’AICS. In particolare, AICS ha finanziato la creazione del centro di formazione professionale specializzato nel restauro archeologico assieme alla realizzazione di un laboratorio di restauro. La prima fase del progetto ha contribuito alla formazione intensiva di istruttori, tecnici e operai specializzati nel campo del restauro dei monumenti e della conservazione dei monumenti culturali, fornendo preziose conoscenze nella gestione del patrimonio di architettura dell’etnia Cham con il restauro dell’area archeologia di My Son. Due siti selezionati per la pratica sul campo sono stati la torre G4 (per il programma di restauro architettonico) e il gruppo a torre L (per il programma di scavo archeologico), che sono stati restaurati con i risultati sorprendenti.

La conferenza ha inoltre dibattuto sul progetto futuro riguardante il rafforzamento istituzionale e formativo mirato alla creazione di un network regionale nel Sud-Est Asia tra le diverse istituzioni che operano nel settore della valorizzazione e restauro dei beni culturali. Nel suo intervento il Dott. Martino Melli ha auspicato che con il successo del progetto, ci saranno più opportunità per l’area di My Son di continuare a essere studiata e restaurata, auspicalmente anche con risorse nazionali, assicurando così la sostenibilità monumentale e la preservazione del proprio valore culturale millenario.

Il Dott. Phan Ho, Direttore del My Son World Heritage site Management Board, ha affermato che il progetto di “Centro di formazione professionale per il restauro e la conservazione del patrimonio culturale” è stato fondamentale per permettere la formazione delle risorse umane per i dipartimenti nazionali e provinciali adibiti alla valorizzazione e restauro del patrimonio culturale.  In questa occasione, il Comitato popolare della provincia di Quang Nam ha ringraziato il Governo italiano per il prezioso sostegno prestato alla conservazione del patrimonio culturale provinciale.

(Foto: L’Ambasciatore sta facendo il suo discorso alla conferenza,  
fonte di foto: http://mysonsanctuary.com.vn)