Chi siamo

Chi siamo

La Sede di Hanoi dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo

L’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) contribuisce agli sforzi a livello internazionale per alleviare la povertà nel mondo e supportare i paesi in via di sviluppo nel loro cammino verso uno sviluppo sostenibile. L’AICS è una delle innovazioni chiave introdotte dalla Legge italiana sulla Cooperazione Internazionale (Legge n. 125/2014), e ha iniziato ad operare nel gennaio del 2016 con l’obiettivo di allineare l’Italia ai principali partner Europei e internazionali. L'Agenzia segue, infatti, un modello impiegato in altri Paesi Europei al fine di rispondere all'esigenza di una cooperazione più professionale e innovativa, che goda di un maggior grado di flessibilità nell’utilizzo dei sui strumenti in uno scenario che è in continuo mutamento. La Sede centrale dell’AICS è a Roma, mentre sedi distaccate sono quella di Firenze e le 20 Sedi all’estero. Queste ultime si occupano dell’analisi dei bisogni locali, della realizzazione delle iniziative, del monitoraggio dei risultati e della creazione di partenariati in loco.

Per l’Italia, la cooperazione internazionale non è solamente “parte integrante e qualificante della politica estera italiana” (articolo 1 della Legge 125), ma anche una nuova e più moderna forma di politica estera. In base alla nuova Legge, il compito dell’Agenzia è quello di “svolgere le attività di carattere tecnico-operativo connesse alle fasi di istruttoria, formulazione, finanziamento, gestione e controllo delle iniziative di cooperazione internazionale”, con gli obiettivi di sradicamento della povertà, riduzione delle disuguaglianze, protezione dei diritti umani e della dignità degli individui - incluse l’eguaglianza di genere e le pari opportunità – oltre alla prevenzione dei conflitti e al sostegno ai processi di pacificazione. In altre parole, lo sviluppo non è visto come una  “agenda economica”, ma come un programma di promozione umana.

I temi chiave del futuro sono una più equa distribuzione della ricchezza, la garanzia dell’accesso al diritto alla salute e all’istruzione e la sostenibilità ambientale. Queste sono le sfide che la cooperazione dovrebbe affrontare e gestire, mostrando una nuova forma di “economia della promozione umana” concepita per coinvolgere soggetti pubblici e privati, unendo cultura, educazione, lavoro, diritti, impresa e comunità, inspirata ai modelli italiano ed europeo. Inoltre, la cooperazione internazionale dovrebbe fornire un aiuto concreto agli uomini, donne e bambini che fuggono dalle guerre e dalla povertà. Tra gli obiettivi della Cooperazione allo Sviluppo rientrano anche le attività di aiuto umanitario ed emergenza. La ownership dei processi di sviluppo da parte dei Paesi partner è indicata nella Legge 125 come uno dei presupposti di tutti i progetti di aiuto.

La Cooperazione Italiana allo Sviluppo è presente in Vietnam dal 1990, data di firma del primo Accordo Tecnico-Finanziario di Cooperazione tra i due Paesi. Sin dal 1998 la Cooperazione Italiana allo Sviluppo ha un Ufficio a Hanoi, che dal 2007 è competente anche per le attività di cooperazione in Cambogia e Laos. Da Gennaio 2016 - a seguito della riforma della Cooperazione Italiana (L. 125/2014) - l’ufficio di Hanoi è diventato Sede estera dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) e ha acquisito autonomia finanziaria e amministrativa.

L’Italia sostiene il Vietnam nelle sue nuove sfide di Paese a Reddito Medio-Basso con un programma di cooperazione composto da 10 iniziative in corso e 3 iniziative in formulazione, per un totale complessivo superiore a 100 milioni di Euro. La maggior parte dei programmi e dei progetti sono gestiti da enti locali, in modo da consentire una connessione più forte tra il donatore e gli enti esecutori, aumentando così l’efficacia e garantendo la sostenibilità. Da un lato, il supporto italiano al Vietnam rispecchia le priorità del Vietnam di bilanciamento dei bisogni per lo sviluppo di un’economia sostenibile con i pilastri sociali ed ambientali dello sviluppo sostenibile, come delineato nel Piano di Sviluppo Socio-Economico 2016-2021 del Governo vietnamita. Dall’altro lato, esso è allineato anche con il Documento Strategico di Programmazione 2016-2018 della Cooperazione Italiana allo Sviluppo, focalizzato soprattutto sullo sviluppo delle risorse umane, del sistema sanitario, delle acque, della sanità, dell’ambiente, includendo anche temi trasversali quali le disuguaglianze e altre aree in cui l’Italia ha grande esperienza come, ad esempio, il settore della sostenibilità energetica.

Gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals - SDGs), rappresentano delle linee guida chiave per le politiche di sviluppo economico e sociale promosse dalla Cooperazione Italiana, sia a livello globale che in Vietnam.

 

Il Nostro Team

Martino Melli 

Direttore

Martino è stato nominato Direttore della Sede estera dell’AICS ad Hanoi a luglio 2016, ed è entrato in servizio a novembre dello stesso anno. Prima prestava servizio nella Sede AICS di Roma, in qualità di Senior Evaluation & Program Planning Officer, specializzato in ambiente, sostenibilità energetica e gestione sostenibile delle risorse naturali. Martino lavora nel settore della cooperazione allo sviluppo da oltre 30 anni. Durante questo periodo, ha prestato servizio in qualità di Esperto di Sviluppo in varie aree geografiche quali il Vicino e l’Estremo Oriente, l’Africa Sub-Sahariana e l’America Latina. Martino ha un Dottorato in Fisiologia Vegetale e una Laurea in Scienze Agrarie conseguiti presso l’Università di Bologna.

Nguyen Quoc Dung

Senior Programme Coordinator

Dung ha iniziato a lavorare presso la sede AICS di Hanoi come Project Officer a maggio 2005. Con la sua esperienza più che ventennale di formulazione, coordinamento ed esecuzione di iniziative di sviluppo finanziate da vari Paesi partner, Dung coordina i progetti  nei settori dell’Acqua, Ambiente e Igiene.

 

Daniele Paladini

Project Office

Daniele, dopo la laurea in Cooperazione allo Sviluppo e un Master su Energia e Sostenibilità all'Università Commerciale Bocconi, ha lavorato per due anni prima con Twins International e poi con RES4Africa in Africa Sub-Sahariana. Grazie a questa esperienza si è specializzato in sostenibilità energetica e policy development. Da Gennaio 2019 si è trasferito qui in Vietnam con UN-Department of Economic and Social Affairs e si sta occupando dello sviluppo dei progetti in ambito ambientale della Agenzia della Cooperazione Italiana (AICS) in Vietnam, Cambogia e Laos.

Nguyen Thanh Mai

Amministrativo - Contabile

Mai ha iniziato a lavorare presso la Sede AICS di Hanoi a giugno 2017, svolgendo mansioni di Amministrativo-Contabile. Dal 2008 al 2011 ha lavorato per l’ONG italiana Cooperazione e Sviluppo Onlus (CESVI Onlus) con lo stesso profilo professionale. Mai ha una Laurea in Lingua Italiana e Inglese conseguita all’Università di Hanoi. Le sue passioni sono i viaggi e la fotografia.

 

Dao Phuong Anh

Segretaria - Addetta alla comunicazione

Phuong Anh ha iniziato a lavorare come Segretaria e Addetta alla comunicazione presso la Sede AICS di Hanoi a settembre 2017. Precedentemente, ha lavorato come Assistente per l’Amministratore Delegato di una delle più importanti aziende Italiane in Vietnam, come Trade Analyst presso la Camera di Commercio Italiana in Vietnam ed anche come volunteer Liaison Officer Assistant al Segretariato Nazionaledella 132ma Assemblea dell’Unione Inter-Parlamentare (IPU) e per eventi connessi al Ministero degli Affari Esteri del Vietnam. Si è laureata con lode presso l’Università di Hanoi (2011-2015) e parla fluentemente inglese e italiano.

Ha Quoc Binh

Autista

Binh lavora come autista presso la sede di Hanoi dell’AICS da ottobre 2017. Precedentemente, ha lavorato come impiegato amministrativo, assistente finanziario, e autista per la Sede ILO di Hanoi. Binh ha una Laurea presso l’Università di Studi Esteri di Hanoi.